Accordo Pd-M5s, incontro tra Di Maio e Zingaretti a Palazzo Chigi

Accordo Pd-M5s incontro di maio zingaretti

Nuovo incontro tra Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti, nel corso delle delicate trattative verso l’accordo Pd-M5s. Il vertice ha avuto inizio alle ore 18, quando il segretario del Pd si è recato nello studio del vicepremier grillino. L’incontro si è concluso dopo appena 20 minuti, secondo alcune fonti è quasi certo il ritorno del premier Giuseppe Conte anche se il faccia a faccia non ha portato ad un accorco. Segue un secondo incontro tra i vertici di Pd e M5S fissato per le ore 21.

Accordo Pd-M5s

La trattativa è entrata nel vivo e l’accordo Pd-M5s sembra essere sempre più vicino, questo è ciò che fa intuire la convocazione del nuovo vertice tra Di Maio e Zingaretti a Palazzo Chigi. L’incontro segue la riunione tra i vertici pentastellati, tenutosi nel pomeriggio di lunedì 26 agosto, sulla linea da seguire nel dialogo con il Partito Democratico. Presenti all’incontro, oltre al leader Luigi Di Maio, anche Roberto Fico, Davide Casaleggio, Alessandro Di Battista e Paola Taverna. Tra i nodi da sciogliere per arrivare a un’intesa da presentare al capo dello Stato nel corso delle nuove consultazioni c’è quello relativo alla figura del premier. I pentastellati spingono per un Conte bis, mentre Zingaretti insiste: “Sono convinto che serva un governo di svolta. Ci vuole un programma condiviso e non due programmi paralleli”. Serve “discontinuità”, continua il segretario, non solo sui contenuti ma anche “sulla squadra. Bisogna ascoltarsi a vicenda, si può trovare una soluzione seria”.

Governo, verso le consultazioni

La svolta decisiva potrebbe arrivare a poche ore dall’inizio del secondo turno di consultazioni in Quirinale. Il Colle ha divulgato il calendario degli incontri, che avranno inizio martedì 27 agosto alle 16 e proseguiranno fino a mercoledì 28 agosto alle 19.

Terminato l’incontro tra Zingaretti e Di Maio

Il segretario del Partito Democratico Zingaretti, ha lasciato Palazzo Chigi dopo appena 20 minuti. Lo stesso, vale per Di Maio. Nessuno dei due leader, ha voluto rilasciare dichiarazioni. Secondo alcune fonti provenienti direttamente dal Nazareno, è quasi certo il ritorno dell’ex premier. Questa ipotesi vedrebbe come Presidente del Consiglio proprio Conte e una squadra di ministri ancora in aggiornamento e da definire. In qualsiasi caso, all’interno ci sarebbero i big di entrambi i partiti.

L’incontro secondo Repubblica, non avrebbe sciolto del tutto il nodo sulla questione premier. Il Conte bis, non è così gradito dai Democratici, che allenterebbero la loro posizione solo in vista di una totale rivoluzione nella squadra dei ministri. Alle 21, è in programma un nuovo incontro tra M5s e Pd questa volta con la presenza al tavolo dell’ex premier Giuseppe Conte.

Le dichiarazioni di Zingaretti

A termine del primo incontro tra M5s e Pd, il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha confermato il secondo appuntamento di oggi, previsto alle ore 21. Inoltre ha aggiunto: “Il confronto è partito, vogliamo dare al Paese un governo di svolta. Sono ottimista sulla possibilità di trovare un accordo. Noi guardiamo soprattutto agli interessi degli italiani. Il confronto è stato positivo, ma l’importante è che sia partito. Siamo sulla strada giusta per costruire un accordo di idee e contenuti comuni. Vogliamo fare un governo serio, non come quello che si è concluso qualche giorno fa che è durato solo 14 mesi”.