Accordo Pd-M5s ultime notizie, rottura tra Di Maio e Zingaretti

Accordo Pd-M5s ultime notizie nuovo vertice

“La strada è in salita”, così Nicola Zingaretti ha commentato quanto emerso dall’incontro a Palazzo Chigi con i leader pentastellati. C’è ancora molto da fare sui programmi, confermano fonti grilline. Per tentare di colmare la distanza tra i due partiti, era stato convocato un nuovo vertice tra Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti, alla ricerca di un accordo Pd-M5s. Ma, a un’ora dall’inizio, il leader pentastellato ha sospeso l’incontro.

Incontro sospeso

È stato sospeso l’incontro tra le delegazioni di Pd e M5s. Il vicepremier uscente Luigi Di Maio ha dichiarato ai suoi: “Se non dicono sì a Conte è inutile vedersi. Sono stanco dei giochini”. In una nota ufficiale del Movimento si legge: “Rivedremo il Pd quando nei loro organi di partito avranno dato l’ok all’incarico a Conte. Nessun altro incontro fino a quando non avranno chiarito ufficialmente la loro posizione su Giuseppe Conte. In una fase cosi delicata per il Paese non c’è tempo da perdere. Nel Partito Democratico hanno le idee confuse. Predicano discontinuità ma ci parlano solo di incarichi e di ministeri, non si è parlato di temi o di legge di bilancio. Così non va proprio bene”.

Accordo Pd-M5s, il vertice

Il nuovo incontro a Palazzo Chigi avrà inizio alle ore 11. Saranno presenti i protagonisti del vertice notturno: Nicola Zingaretti e Andrea Orlando come rappresentanti del Pd, Luigi Di Maio e Giuseppe Conte (rientrato in serata dal G7 di Biarritz) per il M5s. L’obiettivo delle due delegazioni è raggiungere un’intesa sui programmi e sulla figura del premier prima del secondo turno di consultazioni, che si aprirà alle ore 16 di martedì 27 agosto. I colloqui in Quirinale continueranno fino alle ore 19 di mercoledì 28 agosto e a chiudere gli incontri sarà proprio il Movimento.

Incontro Di Maio-Zingaretti

La settimana del secondo turno di consultazioni si è aperta all’insegna del dialogo tra Pd e M5s. Nel primo pomeriggio di lunedì 26 agosto, i vertici del Movimento (presenti, tra gli altri, Di Maio, Casaleggio, Fico e Di Battista) si sono riuniti per scegliere la linea da seguire nelle trattative con i dem. Alle ore 18 è seguito il primo incontro tra i due partiti a Palazzo Chigi, durato poco più di mezz’ora. La riunione è ripresa alle ore 21, in seguito al rientro a Roma del premier dimissionario Giuseppe Conte, e si è concluso dopo quattro ore. Restano ancora numerosi i nodi da sciogliere, in particolare i punti della manovra economica e l’eventualità di un Conte bis.