Accusa un malore a Ostia mentre fa il bagno: muore 35enne

·2 minuto per la lettura
Tragedia in mare a Ostia
Tragedia in mare a Ostia

Una grave tragedia è avvenuta improvvisamente in spiaggia durante la giornata di martedì 3 agosto 2021 a Ostia, in provincia di Roma. Un 35enne stava nuotando in mare quando, improvvisamente, ha avvertito un malore in acqua.

Tragedia a Ostia, 35enne muore in mare

La causa dell’accaduto potrebbe essere un malore, ma al momento non vi sono conferme ufficiali in tal senso. Sul luogo sono immediamente giunti i carabinieri e anche il personale sanitario: si indaga per chiarire cosa sia potuto accadere. La tragedia è avvenuto nel primo pomeriggio. Immediata la chiamata dei soccorsi che, però, non sono riusciti a salvare la vita all’uomo.

Tragedia a Ostia, cosa è accaduto

Un malore improvviso sarebbe all’origine della tragedia. Il personale sanitario e i carabinieri giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 35enne. Certamente la morte ha sconvolto anche i presenti in spiaggia: in quell’ora erano presenti diverse persone vicino al lungomare Duca degli Abruzzi.

Tragedia a Ostia, altri casi

Una giovane coppia è invece morta in mare in Salento. Forse i due giovani sono precipitati dalla scogliera nella Baia dei Turchi ad Otranto. I ragazzi provenivano da Cerignola, in provincia di Foggia, e avevano 27 e 29 anni. Non si tratta dell’unico incidente avvenuto in zona e costato la vita a qualche altra persona. I due giovani sono stati trovati senza vita in mare. Sul posto sono arrivati immediatamente gli uomini della capitaneria di porto e i carabinieri. La dinamica dell’incidente è al vaglio degli inquirenti. Non si esclude che la giovane coppia possa essere precipitata dall’alta scogliera, magari nel tentativo di tuffarsi in mare.

In Sardegna si registrano due morti al mare, uno annega e l’altro muore nel tentativo di rianimarlo. Si tratta di una una tragedia che giunge a poca distanza da un altro decesso avvenuto sulle spiagge dell’isola. A perdere la vita un uomo che aveva salvato la figlia dall’annegamento: la causa è un infarto. Un anziano ha avuto difficoltà una volta entrato in acqua: l’uomo di 87 anni ha iniziato a manifestare sintomi di annegamento. A quel punto un altro bagnante, che aveva assistito al dramma dell’anziano, ha provato a mettere in atto una tempestiva manovra per rianimarlo. Probabilmente a causa dello sforzo profuso è morto a sua volta vittima di un infarto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli