Accuse a Libano per espulsione con la forza 2.500 rifugiati Siria

Fco

Roma, 27 ago. (askanews) - Il Libano ha "espulso con la forza" circa 2.500 rifugiati siriani da maggio verso il loro Paese in guerra. Lo ha annunciato Amnesty International, invitando le autorità a porre fine a queste espulsioni.

Le cifre ottenute da Amnesty dalla Sicurezza Generale e dal governo libanese mostrano che 2.447 siriani sono stati espulsi tra il mese di maggio e il 9 agosto, ha affermato l'ong per i diritti umani in una dichiarazione. (Segue)