Achille Lauro, il papà un pezzo grosso dello Stato

AchilleLauropadre

Achille Lauro ha segnato la 70esima edizione del Festival di Sanremo con le sue performance originali e fuori dal comune. Il cantante ha rivelato di voler ribadire con la sua arte il concetto di Libertà e, secondo indiscrezioni, Achille Lauro avrebbe scelto come suo obiettivo per via di un rapporto non semplice col padre.

Il padre di Achille Lauro

Achille Lauro, nome d’arte di Lauro De Marinis, è noto per la sua musica e per il suo personaggio estroso e fuori dal comune. Il musicista ha rivelato di non aver mai avuto un rapporto facile col padre, che è Nicola De Marinis magistrato della Corte di cassazione (consigliere addetto alla sezione Lavoro) nonché docente universitario. Nella famiglia di Achille Lauro ricorrono nomi piuttosto importanti, oltre a quello del padre: il nonno Federico De Marinis fu prefetto. Un altro parente, Michele De Marinis è stato ex procuratore della Repubblica di Bari e il procugino Matteo De Marinis viceprefetto in servizio a Bari.

Una famiglia dunque piuttosto importante quella di Achille Lauro, ma da cui lui avrebbe preso le distanze scegliendo invece di intraprendere la carriera artistica e musicale: a Sanremo 2020 non ha vinto, ma è fuor di dubbio che le sue performance e i suoi look appariscenti faranno parlare ancora a lungo i suoi fan. Il cantante, che spesso è stato soggetto a critiche e insulti, ha espresso a Sanremo – ancora una volta – la sua necessità di essere libero, e di fare ciò che gli riesce meglio senza curarsi dell’opinione altrui.