Achille Lauro: il suo manager smentisce i rumor su “Celebrity Hunted”

·1 minuto per la lettura

Tra i rumor in circolazione si parla di uno scontro fra Achille Lauro e la produzione di “Celebrity Hunted”.

La prima soffiata è stata messa in circolazione dal sempre bene informato Dagospia, secondo le cui fonti, il cantante romano ha avuto problemi dietro le quinte del role-game, causando scontri tra il suo management e la Endemol Shine Italy.

«Il docureality di Amazon che costa quanto una manovra finanziaria», riporta Giuseppe Candela su Dagospia.

«A Milano gira voce che dietro le quinte ci sarebbero stati non pochi problemi per la gestione di Achille Lauro, in particolare alcuni accennano a scontri accesi tra il management dell'artista e la società di produzione Endemol. Solo cattiverie?».

A quanto pare una punta di malizia ci sarebbe, perché il manager di Lauro, Angelo Calculli, nega ogni parola.

«Smentiamo categoricamente quanto scritto oggi all'interno di un articolo di Dagospia», si legge in una nota diffusa alla stampa nel pomeriggio.

«Nulla di più falso avrebbe potuto essere rappresentato. L'esperienza di Achille Lauro in “Celebrity Hunted” è stata a dir poco entusiasmante, serena e a tratti goliardica; tutto è stato gestito alla perfezione grazie al supporto di un team molto professionale e grazie al sostegno di una struttura produttiva come Endemol».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli