Achille Lauro spogliato a Sanremo: “Sono come San Francesco”

Achille Lauro spogliato Sanremo

Protagonista della prima serata del Festival di Sanremo, Achille Lauro si è spogliato sul palco dell’Ariston mentre stava eseguendo il suo brano “Me ne frego“. In molti si sono chiesti i motivi di questo gesto e a chiarire tutti i dubbi ci ha pensato lui stesso sul proprio profilo Instagram.

Perché Achille Lauro si è spogliato a Sanremo?

Presentatosi all’Ariston con una cappa di velluto nero e un mantello, ad un certo punto il cantante si è tolto tutto per continuare a cantare senza vestiti. Diversi utenti social avevano iniziato a chiedersi perché l’avesse fatto, cerando di elaborare delle ipotesi. Ma poi hanno notato che sui social dello stesso Lauro vi erano dei post chiarificatori.

A poca distanza dalla sua esibizione al Festival Lauro ha infatti postato degli scatti che lo sostituivano a San Francesco nella celebre scena realizzata da Giotto in una delle Storie della Basilica Superiore di Assisi. Il cantante ha infatti voluto interpretare il Santo nel “momento più rivoluzionario della sua storia, in cui si è spogliato dei propri abiti e di ogni bene materiale per votare la sua vita alla religione e alla solidarietà“.

Il cantante l’ha definito un messaggio universale che ancora oggi risulta di grande attualità. E così ha svelato la ragione dell’essersi privato della sua cappa di velluto nero con pailettes oro e argento. Come San Francesco si è spogliato delle sue vesti e ha rinunciato ad ogni cosa sposandosi con la Povertà, così lui ha cercato di riprodurre quella scena impersonando il santo di Assisi. Chiarito quindi anche il motivo per cui, a pochi giorni dal Festival, aveva postato delle fotografie con tele e pennelli.