Achille Lauro torna ai concerti e pensa al lancio di una criptovaluta

·1 minuto per la lettura

AGI - “In un momento come questo, un festival importantissimo come il MediTA segna una speranza di ripartenza e costituisce un gesto rilevante per tutte le persone che attendono di tornare alla vita normale”. Lo ha detto a Taranto, incontrando la stampa in una pausa delle prove, Achille Lauro, cantautore e rapper.

Lauro si esibisce sabato sera sulla rotonda del Lungomare di Taranto con l'orchestra della Magna Grecia, diretta da Piero Romano e formata da 50 musicisti, per un concerto che già dalla scorsa settimana registra il sold out. MediTa si apre stasera con Mahmood, altro cantautore e rapper, e anche qui c'é tutto esaurito, e si chiude domenica sera con Edoardo Bennato. “ Io sono lusingato di essere a fianco di una orchestra di questo calibro - ha affermato Achille Lauro -.  Non è una esperienza scontata per me, è una cosa che si è persa negli ultimi anni. La musica e  la mia generazione sono lontane da questa tipologia”.

Annunciato anche un evento tra Achille Lauro e l'orchestra della Magna Grecia all'Arena di Verona per il 18 settembre. Lauro - il cui nome è Lauro De Marinis - si è poi brevemente soffermato su altre iniziative che lo vedono protagonista: la collaborazione con l'orchestra Magna Grecia, una linea di yacht col suo nome e il lancio di una criptovaluta (la moneta virtuale).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli