Acilia, trovati 26 kg di coca e 200mila euro in contanti: arrestato ex-calciatore

·1 minuto per la lettura
Droga
Droga

Un ex-calciatore del Prato è stato arrestato dalle forze dell’ordine dopo essere stato trovato in possesso di 26,8 chili di cocaina e 210mila euro in contanti.

Sequestrati 26 chili di cocaina, arrestato ex-calciatore

Ventisei chili di cocaina e oltre duecentomila euro in contanti sono stati recuperati dai carabinieri di Ostia presso un’abitazione di Acilia, situata nel quadrante sud di Roma. La merce sequestrata era di proprietà di Alessandro Corvesi, un calciatore di 32 anni che in passato ha giocato nelle giovanili della Lazio e anche in serie C, per diverse stagioni, in squadre come il Prato e il Pavia.

In seguito al ritrovamento, l’uomo è stato posto in stato di fermo con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sulla base delle informazioni rilasciate dalle forze dell’ordine, un simile quantitativo di cocaina avrebbe avuto un valore pari a circa 5 milioni di euro, una volta immessa sul mercato.

Le dinamiche della perquisizione e dell’arresto

Il maxi-sequestro è avvenuto nell’ambito di alcuni pattugliamenti di servizio effettuati per ispezionare il territorio romano. In questo contesto, gli agenti hanno notato atteggiamenti sospetti da parte di Alessandro Corvesi che li hanno quindi condotti a decidere di tenere sotto controllo gli spostamenti del 32enne e di condurre alcuni accertamenti nella casa di Acilia.

Durante la perquisizione, i militari hanno confiscato 26,8 chili di cocaina suddivisa in 25 panetti di cocaina e 210mila euro in contanti. Dopo l’arresto, Alessandro Corvesi è stato condotto presso il carcere di Rebibbia, dove dovrà rispondere alle autorità giudiziarie circa il materiale rinvenuto in suo possesso.