Acireale, Don Grasso: "Obbligo green pass in celebrazioni religiose non compete a Chiesa"

·1 minuto per la lettura

"Stiamo vivendo un'ulteriore fase emergenziale causata dalla pandemia da Covid 19. E importante seguire le indicazioni delle autorità preposte per la nostra salute e quindi siamo invitati tutti a sottoporci al vaccino". Lo afferma all’AdnKronos Don Arturo Grasso, direttore Ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Acireale, nel catanese. "La CEI ed il Ministero degli Interni - aggiunge - hanno stipulato un accordo per prevenire i contagi. Durante le celebrazioni i sacerdoti ed i fedeli sono tenuti a rispettare le distanze e portare i dispositivi di protezione".

Per Don Arturo Grasso "l’eventuale inserimento dell'obbligo del Green Pass per la partecipazione alle celebrazioni non è competenza della Chiesa ma è opportuno che venga richiesta l'esposizione della tessera verde nei luoghi e nei momenti in cui si è impossibilitati a mantenere un comportamento anti-contagio". "Ci auguriamo - conclude- che si possa presto ritornare alla normalità". (di Francesco Bianco)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli