Acqua, M5s: nostra legge pronta, manca sì di altre forze politiche

Pol/Arc

Roma, 30 lug. (askanews) - "Il MoVimento 5 Stelle ha detto e intende dire ancora tanti sì, soprattutto a provvedimenti scritti nero su bianco nel contratto di Governo come la legge sull'acqua pubblica. Il referendum di 8 anni fa aveva avuto tanti, tantissimi sì, oltre 27 milioni. La proposta di legge è pronta per l'esame delle Camere e manca soltanto il sì della altre forze politiche, che devono scegliere se rimettere la risorsa più preziosa nelle mani dei cittadini o se lasciarla in balia degli appetiti speculativi". Lo affermano in una nota le deputate del Movimento 5 Stelle Federica Daga e Ilaria Fontana, rispettivamente prima firmataria della legge sull'acqua pubblica e capogruppo in commissione Ambiente.

"La nostra proposta di legge deve essere approvata quanto prima - aggiungono - per assicurare agli italiani che ogni centesimo pagato per i servizi idrici venga investito in manutenzione e rifacimento della rete idrica, dalla captazione alla depurazione. La crisi idrica in Italia è una triste realtà che mostra chiaramente l'insostenibilità del modello di gestione attuale che ha lasciato alla deriva per decenni le nostre reti idriche con scarsa manutenzione e gestioni fallimentari. Non c'è più tempo da perdere. Bisogna rispondere immediatamente alla crisi idrica in atto con l'approvazione di una indispensabile riforma di sistema".