ActionAid, nuove violenze in Myanmar ostacolano ritorno rifugiati -3-

vgp

Roma, 23 ago. (askanews) -

"La comunità internazionale deve prestare particolare attenzione alle donne Rohingya, che chiedono una soluzione della crisi che renda giustizia a tutte loro" afferma Rachid Boumnijel, vicedirettore per gli aiuti umanitari di ActionAid UK. L'impegno di ActionAid si è concentrato nel supporto alle donne, attraverso la fornitura di assistenza alimentare, kit e servizi igienico - sanitari, acqua, sostenendo i loro diritti nei processi decisionali della gestione dei campi e dando assistenza diretta alle donne che denunciano violenze di genere. Ad oggi, ActionAid, lavorando con i suoi partner locali, ha raggiunto oltre 70mila rifugiati Rohingya, di cui più di 40mila donne e ragazze. (Segue)