Ad individuare il ceppo del tampone positivo i tecnici dell’Istituto zooprofilattico del Mezzogiorno

·1 minuto per la lettura
Isolato un caso Covid Omicron nel Salernitano
Isolato un caso Covid Omicron nel Salernitano

Variante Omicron e Campania, c’è un nuovo caso con una 22enne tornata dalla Francia e risultata contagiata a Salerno: ad individuare il ceppo del tampone positivo i tecnici dell’Istituto zooprofilattico del Mezzogiorno di Portici, a Napoli, che stanno effettuando i sequenziamenti assieme all’ospedale Cotugno ed al Tigem.

Variante Omicron, 22enne contagiata a Salerno: partito il tracciamento dei contatti

Dopo il sequenziamento sono immediatamente partite le procedure per ricostruire i contatti della giovane donna, che sarebbe paucosintomatica ma solo dietro indicazione di fonte indiretta. Dal canto suo Antonio Limone, direttore generale dell’Istituto, ha spiegato che “l’attività di sequenziamento è molto importante, perché è l’unico strumento che abbiamo per combattere il Coronavirus che è un virus mutageno”.

“Fondamentale anticipare la Omicron”, dopo il caso della 22enne contagiata a Salerno parla il direttore dell’istituto zooprofilattico

Quindi “anticiparlo è fondamentale, sapere come si modifica significa riuscire ad organizzare una difesa adeguata e solo grazie a questa analisi ci può far vincere questa battaglia”.

La paura che la Omicron “buchi l’ombrello vaccinale” e la 22enne di Salerno contagiata dopo un viaggio

E ancora: “Bisogna conoscerlo, studiarlo e prevederlo. Capire quali sono le sue mutagenesi e nell’ambito di questa attività riuscire a costruire il rimedio. La vera paura è che buchi l’ombrello vaccinale senza riuscire più controllarlo. Ecco perché il sequenziamento risulta essere uno strumento fondamentale”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli