Ad un 40enne di Taranto scoppia un grosso petardo in mano e l'arto andrà riscostruito in queste ore

·2 minuto per la lettura
Incidenti e feriti nel Capodanno pugliese: un uomo perde una mano
Incidenti e feriti nel Capodanno pugliese: un uomo perde una mano

Botti di Capodanno in Puglia, diversi incidenti e feriti, oltre una decina fra seri e lievi, il più grave dei quali ha praticamente perso una mano: si tratta di un 40enne di Taranto a cui è scoppiato un grosso petardo in mano, tutto questo mentre nelle stesse ore ad Andria un uomo ha perso 4 dita sempre nell’esplosione di una grossa cipolla senza “trac”, cioè senza i cosiddetti botti di preavviso che, scoppiettando in sequenza, preannunciano la detonazione della grossa carica di polvere centrale.

Botti di Capodanno in Puglia: per festeggiare un 40enne tarantino “perde” la mano

Quello messo peggio è comunque l’uomo di 40 anni residente al quartiere Tamburi di Taranto. Secondo quanto riportano i media locali l’uomo ha subito gravi lesioni alla mano destra per lo scoppio di un petardo difettoso. Il 40enne è arrivato in pronto soccorso in codice rosso al “Santissima Annunziata” ed è stato immediatamente trasferito d’urgenza al Policlinico di Bari, dove in queste prime ore del 2022 i sanitari stanno pianificando la parziale ricostruzione dell’arto.

Grave incidente ad Andria per i botti di Capodanno in Puglia: un uomo si fa saltare quattro dita

Altro grave incidente ad Andria, dove un altro cittadino avrebbe subito (il dato non è della Questura ma mutuato dai media locali) l’amputazione di quattro dita della mano destra. Il dato generale è quello per cui nel salutare il 2021 in Puglia si siano violati molti divieti. Un altro tarantino è stato trasportato al centro grandi ustionati del “Perrino” di Brindisi per danni agli occhi.

La Puglia “fa i botti”: a Bari cassonetti incendiati e nel Foggiano per Capodanno fanno saltare un bancomat

Tutto questo mentre a Bari si sono registrati quattro feriti e numerosi cassonetti fatti letteralmente saltare in aria ed incendiati dalle esplosioni. Nel foggiano invece, ad Orta Nova, uno sportello bancomat è stato fatto esplodere, secondo gli accertamenti dei Carabinieri pare senza che però gli autori abbiano potuto appropriarsi del denaro contenuto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli