1 / 32

Addio 2018: il fotoracconto dell’anno

Addio 2018: il fotoracconto dell’anno

Addio 2018: il fotoracconto dell'anno

(KIKA) –  LOS ANGELES – È il vuoto al centro del ponte Morandi di Genova, crollato il 14 agosto, l’immagine simbolo del 2018.

GUARDA ANCHE: Bye bye 2018: i 14 matrimoni più belli dell’anno

Anche questo 2018 manda in archivio l’intera cartina al tornasole dell’umanità, con i pregi e difetti del caso: attentati, morti, nascite, matrimoni, ribaltamenti politici e frivolezze. Trecentosessantacinque giorni in cui il Pianeta è stato teatro di ogni sorta di spettacolo.

Il disastro di Genova ma non solo, ovviamente. Sul fronte showbiz il movimento #Metoo, partito fortissimo grazie allo slancio fornito dalle rivelazioni datate 2017 di Rose McGowan ai danni di Harvey Weinstein, subisce un brusco rallentamento. Asia Argento passa dal ruolo di vittima a carnefice a causa delle accuse di Jimmy Bennett, mentre Weinstein finisce per poche ore in manette a New York.

Il 2018, come ogni anno, fa registrare dolorosi adii, Fabrizio Frizzi, il dj Avicii e il creatore del mondo Marvel Stan Lee lasciano il mondo dei vivi e creando sgomento nei loro estimatori. Fanno da contraltare le nascite, quella più celebre viene registrata a Londra con la venuta al mondo di Louis di Cambridge, il terzo figlio di Kate Middleton e del Principe William.

GUARDA ANCHE: Addio 2018: le star più eleganti sul red carpet

Un anno in cui prende corpo e sale al potere il Governo del cambiamento, con un contratto di governo firmato da Lega e Movimento 5 Stelle. Prima di questo risultato però era stato Sergio Mattarella a prendersi, suo malgrado, la scena, lavorando come mediatore tra i partiti usciti vincitori dopo le elezioni di marzo.

Ma c’è molto altro ancora, rivivi nella gallery il 2018.

www.kikapress.com