Addio a Elio Pandolfi, l'attore e doppiatore aveva 95 anni

Addio a Elio Pandolfi: l’attore, doppiatore, cantante e ballerino italiano è morto la scorsa notte all'età di 95 anni, dopo aver trascorso praticamente tutta la vita sul palcoscenico, in radio e in tv. 

Classe 1926 e di origini romane, debuttò a Venezia nel 1948 come mimo-ballerino in Les malheurs d'Orphée di Milhaud. Nello stesso anno entrò al Piccolo Teatro di Roma. Fu poi scelto da Luchino Visconti come attore nello spettacolo L'impresario delle Smirne. È stato doppiatore del famosissimo Stanlio della coppia Laurel & Hardy, insieme a Pino Locchi che dava la voce a Ollio. 

In una delle tante interviste, Pandolfi dichiarò: “Mia madre capì da subito che ero diverso dagli altri bambini: inventavo commedie, recitavo versi da me composti, cantavo e ballavo nel cortile della scuola. Nel 1940, mi esibii per la prima volta in un'operetta famosa Al cavallino bianco. Lo spettacolo si tenne nel teatrino della mia parrocchia. Mi sentivo attore nato. Non era una scelta. Dovevo assolutamente fare l'attore. A tutti i costi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli