Addio al 36enne campano Diego Mandola sul cui corpo i giudici hanno disposto l’autopsia

Diego Mandola
Diego Mandola

Tragedia in Francia, dove un cameriere italiano precipita da un balcone e muore: la cittadina di Sapri dice addio al 36enne campano Diego Mandola sul cui corpo i giudici hanno disposto l’autopsia, la notizia della terribile morte di Diego è rimbalzata fino a Sapri, in provincia di Salerno, dove ha sconvolto tutti. Il giovane lavorava nella zona dell’Alta Savoia e le circostanze precise del suo decesso sono tutte da chiarire, perciò parlare di gesto estremo al momento è assolutamente prematuro.

Cameriere italiano precipita da un balcone

Il dato è che il 36enne è precipitato dal balcone di casa sua a Thonon-les-Bain, cittadina francese della regione dell’Alvernia-Rodano-Alpi, situata sulle rive del lago di Ginevra. Diego era impiegato come cameriere in un ristorante locale ed aveva affittato casa proprio vicino a dove lavorava. Tutto è successo nella serata di mercoledì 31 agosto, quando il trentaseienne è precipitato dal balcone-terrazzo al quarto piano del palazzo.

Un volo senza scampo alcuno

Quel volo tremendo purtroppo non gli ha lasciato scampo alcuno e i soccorritori hanno potuto solo constatare il decesso di Diego e lasciare spazio alla polizia che sta indagando sul caso. La salma del cameriere campano è a disposizione delle Autorità giudiziarie francesi che stanno indagando sulle cause di quella terribile morte ed hanno disposto l’autopsia. I social si sono intanto riempiti di messaggi di strazio e cordoglio per la scomparsa di un giovane uomo benvoluto da tutti.