Addio al filosofo Emanuele Severino, aveva 90 anni

Red/Cro/Bla

Roma, 21 gen. (askanews) - E' scomparso a Brescia il 17 genanio scorso, il filosofo Emanuele Severino, 90 anni, ma la notizia è stata diffusa solo oggi, proprio per volontà dello stesso Severino.

"Un lombardo che ha scritto la storia della filosofia e della cultura di buona parte del Novecento nel nostro Paese. Stimatissimo anche oltre i confini nazionali, da presidente del Consiglio regionale ho avuto l'onore e il piacere di insignirlo del 'Sigillo Longobardo', onorificenza quantomai opportuna e meritata". Così, il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha ricordato il filosofo Severino, nato a Brescia, laureatosi all'Università di Pavia e successivamente anche docente all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

"Apprendo con dispiacere della scomparsa di Emanuele Severino, un protagonista del dibattito filosofico contemporaneo. Milano lo ricorderà per la profondità del suo pensiero e la sua instancabile attività di insegnamento", ha scritto il sindaco di Milano, Beppe Sala su Twitter.

"Con Emanuele Severino ci lascia una delle menti più potenti, originali ed europee della filosofia italiana. Il suo contributo speculativo e teorico è sempre stato profondamente radicato nel suo tempo, nel suo sentire civile e nel suo sentirsi parte di una comunità", ha detto il senatore del Pd Roberto Rampi.