Addio al papà del tiramisù

·1 minuto per la lettura
Ado Campeol
Ado Campeol

Da tutti era considerato il padre del tiramisù, uno dei dolci più apprezzati al mondo. Muore all’età di 93 anni Ado Campeol. Il cordoglio di Zaia.

Morto a 93 anni il papà del tiramisù

Ci sono ricette destinate a entrare nella memoria collettiva di una generazione, e a diventare simbolo dell’Italia nel mondo. Il tiramisù è sicuramente una di queste: grande classico della cucina italiana, è il dolce al cucchiaio più famoso -e apprezzato- al mondo. Oggi questo dolce perde il suo “papà”: è morto Ado Campeol, considerato l’inventore della ricetta.

Campeol aveva inventato il tiramisù nel suo locale

Si è spento a Treviso all’età di 93 anni Ado Campeol, da molti conosciuto come il papà del tiramisù. Patron dello storico ristorante “Alle Beccherie”, si ritiene che abbia inventato la ricetta del tiramisù proprio nel suo locale alla fine degli anni Sessanta. L’invenzione del tiramisù non fu mai brevettata dalla famiglia Campeol, e ciò consentì il fiorire di diverse ricette e ricostruzioni sull’origine di questo dolce. Ma il gastronomo Giuseppe Maffioli, nel 1981, già scriveva dell’allor sconosciuto tiramisù, inventato proprio alle Beccherie.

Morto il papà del tiramisù, il ricordo di Zaia

La scomparsa di Campeol ha gettato un velo di tristezza su chi lo conosceva e amava il suo tiramisù. Anche dal governatore del Veneto Luca Zaia sono arrivate parole di cordoglio: “Con Aldo Campeol Treviso perde un’altra stella della sua storia enogastronomica -scrive-. La sua lunghissima attività di ristoratore, e le sue Beccherie, hanno attraversato decenni della trevigianità migliore, fatta di accoglienza e qualità, e di quel sorriso garbato che sul suo volto non mancava mai”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli