Addio alla regina Elisabetta, quali sono state le sue ultime confidenze

Britain's Queen Elizabeth leaves the annual Braemar Highland Gathering in Braemar, Scotland, Britain, September 7, 2019. REUTERS/Russell Cheyne
Addio alla regina Elisabetta, quali sono state le sue ultime confidenze

Per i cittadini del suo Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, la regina Elisabetta ha rappresentato un senso di continuità con la storia del Paese. È la sovrana dei record, avendo incontrato 15 Primi ministri e 5 papi, ma non solo. Per decenni è stata punto di riferimento per i suoi sudditi, anche nei momenti difficili e di cambiamento. Il suo regno porta con sé il ricordo negativo dell’impero e delle ex colonie, ma con lei ha voltato pagina e scritto un nuovo capitolo della storia mondiale. L’ascesa al trono di Elisabetta II racchiude il passato glorioso dell’impero britannico, ma lei ben presto comprese che dalla politica del Paese era bene stare alla larga. A soli 21 anni, in un discorso radiofonico pronunciato direttamente dal Sudafrica, giurò di servire "la grande famiglia imperale" per tutta la sua vita, "lunga o corta che fosse". L'impero oggi non c'è più e anche la sovrana se n'è andata, ma quel che è certo è che per tutti i settant'anni di regno la promessa è stata mantenuta. Non appena i medici hanno espresso "preoccupazione" per il suo stato di salute, i familiari più stretti sono accorsi al suo capezzale. All'indomani della sua scomparsa, il reverendo Iain Greenshields ricorda le ultime confidenze della regina.

VIDEO - Morte Elisabetta II, il cordoglio social

Si sono incontrati domenica 4 settembre, esattamente quattro giorni prima della morte di Elisabetta II e mai avrebbe pensato che sarebbe stato quello il loro ultimo incontro. Alla Bbc e a Radio Scotland, il reverendo Greenshields ricorda le ultime conversazioni avute con la sovrana.

LEGGI ANCHE. Addio alla regina Elisabetta, perché è morta? Le ipotesi sulle cause

Per la regina Elisabetta è stata l'ultima estate a Balmoral, la residenza preferita, dove trascorreva i mesi estivi in famiglia, concedendosi grigliate, passeggiate e battute di caccia. Gli ultimi giorni nel suo luogo speciale in Scozia pare siano stati sereni.

LEGGI ANCHE: Chi c'era accanto alla regina nelle sue ultime ore di vita

Elisabetta II era di buon umore, determinata ad affrontare i suoi impegni di sovrana nonostante la debolezza fisica. La mente, invece, era lucida: lo racconta chi con lei ha trascorso gli ultimi giorni. Lo ha detto il reverendo Greenshields: "Era lucidissima, attenta, divertente e la sua memoria assolutamente straordinaria".

GUARDA ANCHE - Chi è Elisabetta II, la sovrana più longeva d’Inghilterra

Insieme hanno parlato dell'aldilà e dell'amore per il marito Filippo. Dialoghi intimi e commoventi quelli tra il reverendo e la regina, che ha ripensato ai momenti trascorsi nell'amata residenza scozzese, ai cavalli di gioventù - ricordando ogni nome -, alle persone conosciute e ai luoghi visitati.

LEGGI ANCHE: Dieci curiosità inedite sulla regina Elisabetta II

"Mai avrei pensato che la regina Elisabetta se ne sarebbe andata di lì a poco. Abbiamo pranzato e cenato insieme sabato e domenica", appena 48 ore prima degli incontri istituzionali con il premier uscente Boris Johnson e la nuova leader, Liz Truss. "Stava bene, era incredibilmente sveglia e acuta", ha raccontato il religioso.

GUARDA ANCHE - Cos’è il “London Bridge”, il piano del Regno Unito dopo la morte di Elisabetta II

La sovrana, inoltre, ha parlato della fede che l'ha sempre sostenuta e "si è spenta nel suo luogo della pace, regina fino all'ultimo, che ha dimostrato sempre il suo amore per la famiglia e la nazione", ha aggiunto Greenshields.