Addio alle “Gocce di Sakuma”: dopo 114 anni stop alla produzione della caramella giapponese

Addio alle “Gocce di Sakuma” la celebre e amata caramella giapponese, apprezzata da generazioni e talmente iconica da essere apparsa anche in un film anime di successo. A dare la notizia, la casa madre, Sakumaseika, con sede a Tokyo, che ha in programma di chiudere lo stabilimento il 20 gennaio 2023, dopo ben 114 anni di attività. La storia di questa azienda è davvero affascinante: fondata nel 1908 dal pasticcere Sojiro Sakuma, Sakumaseika produsse le caramelle durante la seconda Guerra Mondiale e ciò ha ispirato la casa cinematografica anime Studio Ghibli, che ha fatto apparire le famose caramelle nel noto film del 1988 “La tomba delle lucciole”, che racconta l’incredibile storia di due fratelli in lotta per la sopravvivenza proprio durante la seconda Guerra Mondiale. La casa dei due fratelli è stata distrutta e nella pellicola la sorellina porta con sé una lattina rossa di “Gocce di Sakuma” a simboleggiare uno dei pochi beni a loro rimasti.

Il romanticismo delle storiche caramelle è però destinato a tramontare con lo stop alla produzione a causa dei costi di produzione in aumento, della carenza di manodopera e di un calo delle vendite. Il popolo giapponese non ha preso bene la notizia.