Addio all'iconica sequoia tunnel in California

Fabrizio Arnhold
(Facebook)

Un frastuono nel bel mezzo della notte che ha spaventato le guardie del parco. Addio alla monumentale sequoia del parco Calaveras Big Trees, in California, per molti la più maestosa d’America. La tempesta che si abbattuta sul parco nella notte dello scorso 8 gennaio è stata fatale all’immenso albero che misura 10 metri di diametro ed era stato scavato alla base, nel 1880, con un tunnel attraverso il quale ai primi del ‘900 passavano le auto dei turisti.

Era il concorrente del gigantesco Wawona Tree, nel parco di Yosemite, anche lui crollato nel 1969. La sequoia Pioneer Cabin Tree aveva il destino segnato. Fatale quella ferita alla fine del secolo scorso che ha esposto parte del tronco alle intemperie per 140 anni. La sua morte è stata celebrata su Facebook con una miriade di post come si usa per un parente defunto. Molti utenti hanno postato le loro foto “dentro” la sequoia che hanno scattato in occasione dell’ultima visita nel parco.

(Facebook)

La secolare sequoia gigante del Calaveras è stata vittima del turismo. L’albero, infatti, manteneva solo un lato vitale. Il tunnel scavato ha esposto la parte interna del tronco alle intemperie che hanno minato la stabilità dell’albero millenario. Da anni era inclinato su un fianco e la tempesta di domenica è stata fatale per il gigante verde che è crollato inesorabilmente al suolo, frantumandosi in mille pezzi.

Fu un albergatore della zona, nel 1880, a voler scavare il tunnel in mezzo all’albero per aumentarne l’attrattiva turistica. All’inizio i curiosi lo potevano attraversare a bordo di furgoni e auto, poi soltanto turisti a piedi e alla fine solo escursionisti accompagnati da guardie del parco. “Abbiamo perso un grande amico – racconta un volontario del Calaveras Big Trees – quell’albero era maestoso”. E aveva più di mille anni. Alcuni esemplari di sequoia gigante possono vivere fino a 2mila anni e raggiungere i 95 metri d’altezza.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità