Addio a Jerry Lewis, aveva 91 anni

Jerry Lewis e Michel Legrand al Festival di Cannes nel 2013

(KIKA) – LAS VEGAS – Jerry Lewis è morto all’età di 91 anni nella sua casa di Las Vegas, città in cui si era esibito dal 1949 al 2016 e dove viveva con la seconda moglie, Sandee Pitnick. Lo hanno confermato i siti web americani Variety e Hollywood Reporter.

L’attore comico, considerato uno dei più brillanti del piccolo e grande schermo, era nato a Newark il 16 marzo 1926 col nome di Joseph Levitch da due immigrati russi di origine ebraica. Il padre era un attore mentre la madre era pianista in una stazione radio.

Dopo diversi lavori occasionali che non avevano nulla a che fare con il mondo dello spettacolo, conosce Dino Crocetti, alias Dean Martin, con il quale inizia un sodalizio durato dieci anni che porterà entrambi al successo, prima nei club e nelle radio, poi al cinema.

In seguito alla rottura del duo artistico, entrambi continueranno a raggiungere importanti traguardi separatamente: per quanto riguarda Lewis, le sue gag, la sua ironia e la sua mimica facciale lo trasformano in un artista di fama mondiale. Tra i suoi film più famosi c’è Le folli notti del dottor Jerryll, una parodia del Dottor Jeckyll e Mr Hyde, e tra i maggiori riconoscimenti ricevuti la Legion d’Onore in Francia nel 1983 e un Academy of Motion Pictures Arts & Sciences’ Jean Hersholt Award per le sue attività di beneficenza. Il suo ultimo film, Max Rose, è stato proiettato al Festival di Cannes nel 2013.

Insieme al grande successo nella vita professionale, Jerry Lewis ha dovuto confrontarsi con diverse parentesi burrascose in quella personale: il figlio Joseph nato dal primo matrimonio con Patti Palmer è morto nel 2009 e lo stesso Lewis si è trovato più volte a dover combattere contro la dipendenza da farmaci.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità