Addio "Marlboro Man", il covid porta via l'attore americano Brad Johnson

brad johnson
brad johnson

Lutto nel mondo del cinema: è morto all’età di 62 anni l’attore Brad Johnson per complicanze dovute al covid. Famoso il suo ruolo come “Marlboro man” per la pubblicità delle sigarette che gli spalancò le porte del cinema e della tv negli anni 90′.

Morto Brad Johnson, l’attore americano stroncato dal covid

Grave perdita per il mondo del cinema: l’attore americano Brad Johnson è morto all’età di 62 anni, dopo alcune complicanze causate dal covid.

A riportarlo è la sua agente Linda Mcalister: la donna ha confermato alla rivista The Hollywood Reporter che l’attore è scomparso ormai lo scorso 18 febbraio 2022, ben tre mesi e mezzo fa. Lascia la moglie di 35 anni Laurie, il figlio maggiore Shane, il più giovane William e le altre figlie Rachel, Bellamy, Eden, Rebekah, Annabeth ed Eliana.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Covid, dove ha ucciso di più e dove la pandemia è stata gestita meglio

Addio a “Marlboro Man”

La sua carriera iniziò dal basso, più precisamente dai rodei professionali, dove nel 1984 venne notato a lottare con dei manzi nel Wyoming dal direttore del casting che cercava cowboy per la pubblicità di una birra.

Da lì venne scelto come “Marlboro Man” per il marchio delle sigarette, per poi comparire come modello per diverse pubblictà di Calvin Klein, fino all’approdo ad Hollywood.

Nel 1991 interpretò il ruolo del pilota bombardiere nel film “L’ultimo Attacco” e Henry Nash, uno degli uomi di Teddy Roosvelt nella miniserie del 1997 “Rough Ruders”, ma il riconoscimento mediatico arriva con l’interpretazione del pediatra Dominick O’Malley nella serie tv “Melrose Place” e per quella del Maggiore Quentin Sheperd nella serie “Gli specialisti”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli