Addio a Ronald Lee Ermey, il sergente di "Full Metal Jacket”

E’ morto per una polmonite all’età di 74 anni Ronald Lee Ermey, l’attore entrato nella storia impersonando il sergente maggiore Hartman in “Full Metal Jacket”. Ma Ermey in carriera ha recitato in tanti film di grandissimo successo ed era considerato uno dei ‘coprotagonisti’ più bravi di Hollywood.

Ronald Lee Ermey era nato a Emporia – un piccolo centro del Kansas – il 24 marzo 1944 ed è stato un militare e attore statunitense. Ex Drill Instructor (grado comparabile al Sergente Istruttore ma inquadrato diversamente) dei Marines degli Stati Uniti, proprio grazie al suo piglio militare recitò spesso nel ruolo di figure autoritarie. Ermey, come detto, viene arruolato nel Corpo dei Marines nel 1961, quando un giudice, a seguito dei numerosi arresti subiti dal giovane Ermey, gli concede la possibilità di scegliere tra la vita militare e il carcere.

La sua prima apparizione sullo schermo è in The Boys In Company “C”, un film sulla guerra del Vietnam del 1978, in cui interpreta la parte di un Drill Instructor; successivamente veste i panni di un ufficiale elicotterista in Apocalypse Now, pellicola alla quale partecipa anche come consulente tecnico del regista Francis Ford Coppola.

Ronald Lee Ermey era nato a Emporia – un piccolo centro del Kansas – il 24 marzo 1944 ed è stato un militare e attore statunitense. (Credits – Getty Images)

La fama, però, arriva nel 1987, quando viene scelto da Stanley Kubrick per recitare il ruolo del Sergente Istruttore Hartman nel film Full Metal Jacket. Inizialmente fu chiamato solo in veste di assistente, ma Kubrick cambiò idea dopo aver visionato un video di addestramento dello stesso Ermey. Kubrick acconsentì che Ermey si scrivesse i propri dialoghi da solo, e successivamente lo definì “un eccellente interprete”, che necessitava solo di due o tre indicazioni per girare una scena. Riceve diversi premi dalla critica e si candida al Golden Globe come Miglior attore non protagonista.

In carriera, tra gli altri, è stato il sindaco Tilman nel film “Mississippi Burning – Le Radici dell’Odio” del 1988, il capitano di polizia in “Seven” del 1995, il capo ufficio Frank Martin in “Willard il paranoico” del 2003, il sadico sceriffo Hoyt nel remake di “Non aprite quella porta” diretto da Marcus Nispel e ha prestato la sua voce al Sergente, il comandante dei soldatini verdi di plastica nella saga di “Toy Story”.