Addio a Valerio Todini, il giovane autore che raccontava Pertini ai ragazzi

Ugo Barbàra
·1 minuto per la lettura

AGI - Ha lavorato alle bozze fino alla notte prima di andarsene: quel libro su Pertini voleva fosse il suo lascito ai più giovani, un lavoro meticoloso e creativo nel quale si era impegnato a lungo. Poi, giovedì notte, Valerio Todini ci ha lasciato, ad appena 29 anni. 

Studente amato da tutti, autore talentuoso, ma soprattutto un ragazzo speciale, curioso e creativo, dalle scelte audaci e non scontate. Originario di Terni, Valerio aveva fatto della curiosità, della gentilezza e della sensibilità le sue cifre stilistiche, e tutte sono riflesse nel suo lavoro. 

Non è un caso che ci abbia lasciato proprio in occasione della Giornata Mondiale della Gentilezza: umile, educato e rispettoso, con un approccio positivo alla vita e una voglia di affrontare le sfide in silenzio, ma in un silenzio sempre produttivo e fruttuoso,

Nel settembre del 2017 si era iscritto al corso di redattore editoriale dell'Istituto Armando Curcio di Roma e da quel momento il suo spirito creativo non ha mai smesso di essere alimentato. Aveva scelto di laurearsi in azienda in Mediazione linguistica in editoria e giornalismo e dalle sue doti ha preso forma un lavoro di alto profilo come “Sandro Pertini. Il presidente amato da tutti” edito da Armando Curcio editore e in uscita il 3 dicembre 2020, una biografia illustrata per ragazzi.