Addio a Vittorio Vallarino Gancia, il re degli spumanti

Tg3

AGI - È morto la notte scorsa, all'età di 90 anni, l'imprenditore vitivinicolo Vittorio Vallarino Gancia, per anni alla guida dell'omonima azienda di spumanti di Canelli, nell'Astigiano.

A fondare la ditta Fratelli Gancia, nel 1850, fu il bisnonno Carlo, inventore del primo spumante italiano. Nel 1975 Vittorio Vallarino Gancia fu rapito dalle Brigate Rosse e poi liberato.

#Asti Morto a 90 anni Vittorio Vallarino Gancia, re degli spumanti. Per decenni fu alla guida della Gancia, la famosa azienda vinicola fondata dal suo bisnonno nel 1850. Nel 1975 venne rapito dalla Brigate Rosse e
poi liberato. pic.twitter.com/ivwWauo1dN

— Rai Radio1 (@Radio1Rai) November 13, 2022

"Con la morte di Vittorio Vallarino Gancia perdiamo un imprenditore che ha portato il Piemonte nel mondo", ha dichiarato in una nota il ministro per la Pubblica Amministrazione, Paolo Zangrillo.

"Erede della famiglia che di fatto ha inventato lo spumante italiano - aggiunge - per decenni è stato tra i protagonisti dell'industria italiana. Mi unisco al cordoglio dei piemontesi ed esprimo sentimenti di vicinanza alla famiglia".