Adele si è separata dal marito Simon. La crisi del settimo anno non perdona

ANSA

La crisi del settimo anno sembra aver mandato in fumo l'unione di Adele e Simon Konecki. Lo staff della celebre cantante britannica ha fatto sapere che la coppia si è separata ma che si impegna a crescere il figlio Angelo, nato nel 2012, con amore. Poi la richiesta di riservatezza e la frase perentoria: "non si saranno ulteriori commenti".

Adele ha sempre mantenuto la sua vita privata al di fuori dei riflettori e accennato al matrimonio con Konechi alla cerimonia dei Grammy nel 2017. "Grammy, lo apprezzo - aveva detto nel suo discorso di accettazione -. Academy, vi voglio bene. Il mio manager, marito e mio figlio, siete la sola ragione per cui lo faccio". La popstar, 30 anni e Konechi, 44 anni, co-fondatore di Life Water, una marca di bottiglie di acqua nel Regno Unito, si erano sposati nel 2016 segretamente.

Secondo quanto scrive People, Adele aveva parlato per la prima volta della sua relazione con Konechi in un blog del gennaio del 2012. Lo stesso mese i due furono visti nelle Everglades in Florida. Pochi mesi dopo rivelò che lei e il compagno erano in attesa di un bambino, nato lo stesso anno in ottobre. Negli anni successivi la coppia ha vissuto, sempre in modo riservato, tra Londra e Beverly Hills dove ha anche acquistato una casa nel 2016.

"La relazione con Simon funziona - aveva detto una fonte vicina alla coppia all'epoca - perché sono sulla stessa pagina. La loro priorità è il figlio e Adele è una madre adorabile. Angelo è un bambino molto felice". Solo alla fine del 2016, in un un'intervista a Vanity Fair, Adele aveva parlato per la prima volta del suo legame con il 'sicuro di se' e perfettò Konechi.

Aveva poi aggiunto che era la relazione più seria in cui era mai stata coinvolta. "Non ho desiderio - raccontò - di essere con nessuno nello show business perché tutti abbiamo un ego -. Lui (in riferimento a Konechi, ndr) - non si sente minacciato da alcun stadio della mia vita a cui vado incontro. Questa è una cosa meravigliosa".

Le...

Continua a leggere su HuffPost