Adesso basta fare la "brava" mamma

Raquel Kelley

Questo blog è apparso per la prima volta su HuffPost Us ed è stato tradotto da Stefano Pitrelli

Ok ragazzi, ho appena una ventina di minuti per vuotare il sacco, perché mia figlia di nove mesi è sicuramente sul punto di svegliarsi dalla nanna.

Non so se dalla foto si capisca, ma da poco ha avuto una reazione allergica. Lo so, lo so, è una cosa tremenda, sto cercando di calmarmi. Il punto non è l'aspetto, il peggio è che lei ci si senta, così.

Ma facciamo un passo indietro a quand'è iniziata questa disfatta... tutto è cominciato, come spesso accade, con Google.

Già avevo cominciato a sentirmi inadeguata quando siam passati ai cibi solidi, e non le stavo preparando io i pasti. In teoria avevo anche tutta l'intenzione di farlo, finché poi non mi son resa conto di quanto lavoro richiedeva la cosa, e tutto a un tratto le sirene dei barattolini già pronti mi chiamavano dagli scaffali!

M'ero limitata ai passati e alle puree di banana e avocado, ma quando poi ho cominciato a leggere ciò che mangiavano i suoi coetanei, mi son detta che dovevo darmi da fare. Sulle 'message board' le mamme si vantavano di come i figli mangiassero tutto ciò che gli mettevano nel piatto — roba sofisticata — salmone affumicato, un diamine di soufflé di lenticchie, va' a sapere...

Dopodiché ho letto un articolo in cui si diceva quanto fosse importante presentare al bambino cose come uova e burro d'arachidi, e questo sin da piccolo, invece d'aspettare il primo anno di vita, come si credeva una volta, di modo da evitare che col tempo sviluppi allergie. Questo mi ha convinto. Così nel fine settimana avevo deciso di fare la "brava" mamma, e preparare dei nuovi piatti da far assaggiare a mia figlia.

Sabato le ho fatto dei pancake di grano biologico con un po' di burro d'arachidi sopra, e per colazione domenica le ho offerto un po' delle mie uova strapazzate. Le erano piaciuti entrambi.

Così arriviamo a lunedì mattina, quando prima d'andare al lavoro mio marito...

Continua a leggere su HuffPost

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità