Adolescente deceduto a Francolise: si era ferito alla testa maneggiando una pistola

morto 15enne ferito proiettile
morto 15enne ferito proiettile

Il 15enne che si era ferito con un proiettile alla testa mentre maneggiava una pistola a Caserta è morto: proclamato il lutto cittadino a Francolise.

Morto il 15enne ferito da un proiettile alla testa a Caserta

Il ragazzo di 15 anni di Francolise, in provincia di Caserta, ferito alla testa da un colpo di proiettile nella giornata di lunedì 2 maggio è morto. A quanto si apprende, l’adolescente si era ferito con la pistola mentre stava maneggiando l’arma che il padre deteneva legalmente e, a seguito dell’incidente, era stato portato d’urgenza all’ospedale di Caserta. Nella giornata di giovedì 5 maggio, tuttavia, il giovane si è infine spento mentre era ricoverato presso il nosocomio campano.

Nella mattinata di giovedì 5 maggio, è stato effettuato l’espianto degli organi. A breve, invece, verrà condotta l’autopsiasui resti del 15enne che dovrebbe confermare in modo definitivo che la morte sia da imputare alla ferita accidentale alla testa. In questo modo, potrebbe essere confermata l’ipotesi dell’incidente inizialmente formulata dai carabinieri. Altre ipotesi al vaglio degli inquirenti, poi, sono il suicidio oppure che la morte sia stata una conseguenza di un gioco finito male.

Lutto cittadino a Francolise: la decisione del sindaco

Secondo quanto riferito da un primo esame condotto dal medico legale mentre l’adolescente si trovava in coma in ospedale, è stato riferito che il foro di entrata del proiettile sarebbe compatibile con uno sparo a bruciapelo. La pistola, quindi, era puntata verso la testa proprio come accade nel caso di chi commette suicidio oppure di chi si cimenta con un gioco estremo. I risultati dell’esame autoptico chiariranno le cause della morte del ragazzo.

Al momento, sulla base delle indagini preliminari condotte, è stato riferito che non erano presenti episodi di tensione o conflittualità in famiglia.

A Francolise, intanto, il sindaco Gaetano Tessitore ha definito l’accaduto come una “tragedia enorme” e ha proclamato il lutto cittadino nella giornata delle esequie del 15enne.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli