Advantech: perdiamo 5-10% entrate per la scarsità di chip

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 mar. (askanews) - La penuria globale di chip sta provocando notevoli problemi a diverse grandi compagnie del mondo tecnologico. La taiwanese Anvantech, leader mondiale di computer industriali, ha annunciato che le sue entrate saranno tagliate del 5-10 per cento a causa della crisi dei chi, nonostante la forte domanda dei loro prodotti.

"I nostri ordini per il primo trimestre sono cresciuti di qualcosa come il 50 per cento su base annua. Non abbiamo mai visto un primo trimestre così forte in passato...ma sembra che la scarsità di componenti non si stia alleviando e ciò provocaq incertezza", ha spiegato il presidente di Advantech K.C. Liu in una conferenza con gli investitori, secondo quanto riporta Nikkei Asia.

Comunque le entrate in questo trimestre cresceranno a doppia cifra, ha continuato, e la crescita si trascinerà nel prossimo trimestre. Ma l'intensificarsi della crisi dei chip rappresenterà un ostacolo a questo andamento a partire da giugno.

"Sta accandendo un po' come quando c'è una crisi e tutti si lanciano come matti a comprare la carta igienica. E non si vede una svolta ancora in questa cosa", ha spiegato ancora Liu.

Advantech fornisce sistemi computerizzati e piattaforme d'automazione per un'ampia gamma di industrie. Tra i suoi clienti la IBM, la General Electric, Cisco System, Amazon e anche Taiwan Semiconductor Manifacturing Co., il produttore del 50 per cento dei chip dell'Asia.