Aereo perde i contatti radio durante il volo: decollano due caccia dell’Aeronautica

pexels dovydas pranka 11785247
pexels dovydas pranka 11785247

Momenti di timore per un aereo di linea decollato da Suceava, in Romania, e diretto all’aeroporto di Roma Ciampino. Nel pomeriggio di domenica 18 settembre, il Boeing 373 ha perso i contatti radio durante il volo, rendendo necessario l’intervento di due Eurofighter dell’Aeronautica Militare.

Aereo perde i contatti radio durante il volo: l’intervento militare

I due caccia sono decollati dalla base aerea di Gioia del Colle, nella provincia di Bari, non appena è scattato l’allarme per il veivolo che aveva perso i contatti radio con gli enti preposti alla supervisione del traffico aereo civile.

L’ordine di decollo immediato (definito “scramble” in gergo tecnico) è partito dal Combined Air Operation Centre (CAOC) di Torrejon, in Spagna, ente Nato responsabile dell’area, in coordinamento con il Comando Operazioni Aerospaziali (COA) di Poggio Renatico e con le forze armate italiane.

Poco prima che i due Eurofighter raggiungessero il Boeing, quest’ultimo è riuscito a ripristinare i contatti radio. I caccia hanno comunque concluso la prevista procedura di VID (Visual identification) prima di rientrare alla base di Gioia del Colle.

Il precedente

Solo pochi giorni prima, precisamente lo scorso 7 settembre, altri due Eurofighter si erano alzati in volo per intercettare un aereo di linea che aveva perso i contatti radio. Si tratta di un Airbus 319 partito dall’aeroporto di Milano Malpensa e diretto a Palermo. Il veivolo ha perso ogni contatto radio con l’Enac, rendendo necessario l’intervento militare per raggiungere, identificare e valutare le condizioni dell’aereo.