Aereo scomparso dai radar e precipitato: 9 morti in Venezuela

aereo scomparso precipitato venezuela

Dramma in Venezuela, dove un aereo è scomparso dai radar e in seguito precipitato provocando la morte di almeno 9 persone. L’allarme è scattato alle 6, ora locale, quando l’aereo è scomparso dai radar; le ricerche sono state sospese poco dopo, al ritrovamento del veivolo precipitato in una zona boschiva. Secondo i media locali, tutte e 9 le persone a bordo (7 passeggeri e 2 membri dell’equipaggio) avrebbero perso la vita. Al momento, si attende la conferma ufficiale delle autorità venezuelane.

Venezuela, aereo scomparso e precipitato

Il veivolo coinvolto nell’incidente è un King Air 100, con matricola YV-1104, e stava sorvolando l’area di Charallave, nello stato di Miranda, a poca distanza dalla capitale. L’aereo leggero era decollato dall’aeroporto di Guasipati, nello stato di Bolivar, sarebbe dovuto atterrare a Mirandino, ma è scomparso dai radar prima di poter raggiungere lo scalo. Al momento della sparizione aveva percorso circa la metà del percorso stabilito e si stava avvicinando all’aeroporto di Caracas-Oscar Machado Zuloaga. Un caso che ricorda quello dell’aereo militare scomparso dai cieli del Cile, nella serata del 9 dicembre. A bordo si trovavano 21 passeggeri (17 membri dell’equipaggio e 3 civili). Fonti dell’aeronautica cilena hanno riferito che il veivolo è andato “distrutto” e hanno avviato le ricerche per dispersi ed eventuali superstiti.

La lista dei passeggeri

I media venezuelani hanno diffuso la lista dei sette passeggeri che si trovavano a bordo dell’aereo. Si tratta di Mariano Díaz Ramirez, Marielbys Contreras, Rafael Araujo, Colina Daisy, Vivanco Humberto, Ana Fois e Alejandro Suegart, tutti modelle e uomini d’affari. Diaz Ramirez è un volto noto nel mondo del commercio di droga, attualmente accusato di essere un narcotrafficante con legami con la Banda dei nani. Vivanco, che viaggiava insieme a lui, fa parte delle forze speciali e, nel 2002, ha preso parte al salvataggio dell’allora presidente Hugo Chavez dal colpo di Stato avvenuto a La Orchila.

Insieme a loro si trovavano due membri dell’equipaggio: il capitano Héctor Alemàn e il copilota Rafael Aristigueta.