Aereo ucraino, Trump: "Missile? Qualcuno forse ha sbagliato"

webinfo@adnkronos.com

"Ho un sospetto, come ce l'hanno altre persone. E' una situazione tragica. Qualcuno, dall'altra parte, potrebbe aver commesso un errore... Stava volando in una zona difficile". Donald Trump risponde così alle domande relative all'aereo ucraino precipitato in Iran nella notte in cui Teheran ha lanciato missili contro le basi che ospitano soldati americani in Iraq. Secondo Newsweek, che cita 3 diverse fonti, l'aereo sarebbe stato abbattuto da un missile iraniano. "Ad certo punto rilasceranno la scatola nera, l'ideale sarebbe che la dessero alla Boeing. Ma se lo dessero alla Francia o ad un altro paese andrebbe bene". 

"Abbiamo avuto l'opportunità di eliminare un mostro e l'abbiamo colta", aggiunge tornando sul raid che ha portato all'uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani. "Abbiamo avuto l'opportunità e l'abbiamo colta, bisognava farlo molto tempo fa", ripete. 

"L'Iran non avrà mai armi nucleari. L'Iran ora non è ricco come lo era quando Obama gli consegnò 150 miliardi di dollari, ora è un paese diverso. Magari aspetteranno le nostre elezioni per negoziare, le sanzioni stanno colpendo duramente l'Iran", dice ancora il presidente degli Stati Uniti.