Aeroporti: Francia rinuncia a ingrandire Charles de Gaulle, stop a nuovo terminal

·1 minuto per la lettura
Aeroporti: Francia rinuncia a ingrandire Charles de Gaulle, stop a nuovo terminal
Aeroporti: Francia rinuncia a ingrandire Charles de Gaulle, stop a nuovo terminal

Parigi, 11 feb. (Adnkronos) – La Francia rinuncia a ingrandire l'aeroporto di Parigi Roissy Charles de Gaulle. Il progetto di costruzione del terminal 4, che doveva accogliere 450 voli supplementari e creare fino a 50 mila posti di lavoro, è stato abbandonato. Ad annunciarlo, in un'intervista a 'Le Monde', è il ministro della Transizione ecologica, Barbara Pompili. "Il Governo ha chiesto alla società Aeroporti di Parigi (Adp) di abbandonare il suo progetto e di presentarne un nuovo, più coerente con gli obiettivi di lotta ai cambiamenti climatici e alla protezione dell'ambiente", sottolinea il ministro. Il gruppo Adp, controllata al 50,6% dallo Stato francese, dovrebbe confermare la decisione la settimana prossima.

Il progetto il cui valore ammontava a 7-9 miliardi di euro doveva permettere di accogliere fino a 40 milioni di passeggeri in più l'anno al 2037. "E' un progetto obsoleto che non corrisponde più alla politica ambientale del governo e alle esigenze di un settore in peno mutamento", spiega Pompili. A questo tema si aggiunge anche quello legato alla crisi sanitaria e al conseguente crollo del traffico aereo.