Aerospazio, Emiliano: in Puglia passo avanti trasporto umano

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 set. (askanews) - "La possibilità di mettere in orbita a basso costo con veicoli riutilizzabili dei satelliti è un'opportunità straordinaria" e noi "stiamo cercando di candidare la Puglia a essere il luogo dove il trasporto umano fa un passo in avanti notevolissimo". Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano alla conferenza stampa di presentazione di "Mediterranean Aerospace Matching: building our future" (MAM) in programma dal 22 al 24 settembre all'Aeroporto di Grottaglie di Taranto. Tre giorni di tavole rotonde, incontri b2b e dimostrazioni di volo, con le maggiori multinazionali al mondo nel settore dell'aerospazio, alte cariche istituzionali, mondo accademico, startup e Pmi innovative nel campo aerospaziale.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche l'assessore allo Sviluppo economico Alessandro Delli Noci, il presidente del Distretto Tecnologico Aerospaziale Giuseppe Acierno, il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) Giorgio Saccoccia in collegamento da Roma, il vice presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile, il direttore Regolazione Navigabilità Enac (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) Carmela Tripaldi.

"Noi - ha detto ancora Emiliano riferendosi a Grottaglie come primo spazioporto italiano - abbiamo cercato di rispettare le grandi idee innovative anche un po' utopistiche in una certa fase. Adesso abbiamo l'Unione europea, l'Enac che ci dicono che non abbiamo preso fischi per fiaschi, oggi tutti ci stanno credendo". "E ci crede anche il presidente della Repubblica Mattarella che ha dato a questa iniziativa del MAM la sua medaglia", ha aggiunto Emiliano mostrando con orgoglio la medaglia e baciandola.

"Queste iniziative - ha aggiunto - migliorano la nostra unità nazionale, migliorano l'unità europea, migliorano i rapporti tra le varie sponde dei continenti perché questi tipi di voli potrebbero avere applicazioni e ricadute su altro. Il volo porta le persone, i cavi e i satelliti portano i dati e le comunicazioni. Bisogna decidere se serve la presenza fisica, se servono i dati, lo scambio di informazioni". "Noi stiamo cercando di candidare la Puglia a essere il luogo dove il trasporto umano fa un passo in avanti notevolissimo".

L'area di Grottaglie "sta subendo una rimodulazione forte", ha sottolineato Emiliano. "Stiamo cercando di capire quali possono essere le missioni di un'area industriale superinfrastrutturata, collegata con treno, autostrada, porto (se poi riuscissimo a liberare il porto dal carbone e riuscissimo a riprendere il controllo di tre moli su cinque del porto sarebbe ancora meglio). A Taranto in pochissimi anni è successo di tutto: abbiamo completato le infrastrutture, stiamo combattendo per la salute e l'ambiente, stiamo costruendo uno degli ospedali più moderni del mondo che sarà terminato a brevissimo, stiamo controllando i dati ambientali, stiamo immaginando di essere il centro nazionale per l'idrogeno. Oggi qui - ha detto Emiliano - si esibisce non solo l'aerospazio, si esibisce la Regione Puglia, si presenta tutto ciò che è stato messo insieme tra sviluppo economico, ambiente, turismo, promozione delle attività economiche". "Questo percorso - ha concluso - ci porterà lontano, dallo spazioporto di Grottaglie possiamo andare molto lontano".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli