Affaire Mila, prosegue lite in Francia su 16nne che attaccò Islam

Mos

Roma, 3 feb. (askanews) - L'"affaire Mila", il caso della sedicenne minacciata di stupro e di morte dopo aver pubblicato un video offensivo nei confronti dell'Islam in risposta a una provocazione, continua a essere oggetto di attenzione in Francia. Secondo quanto riferisce oggi l'agenzia di stampa France Presse, il ministro dell'Educazione Jean-Michel Blanquer ha assicurato che il governo sta aiutando la ragazza "con discrezione" a trovare una nuova scuola, dopo che diversi istituti superiori hanno affermato di non poter garantirne la sicurezza.

"Noi abbiamo l'ambizione di accompagnarla come ogni giovane in Francia" ha assicurato Blanquer. "E' - ha proseguito - in una situazione molto particolare, che noi condanniamo, quindi l'aiutiamo con una certa discrezione, perché l'obiettivo è farle riprendere la scuola pacificamente in modo che faccia una vita normale". (Segue)