Affidi, Fiorini (Fi): Pd in fuga, nega striscione 'verità su Bibbiano'

Bac

Roma, 15 ott. (askanews) - "Il Comune di Reggio Emilia ha respinto la proposta di appendere uno striscione con la scritta 'verità su Bibbiano'. Visto che la maggioranza in Comune a Reggio Emilia è rappresentata dal Pd, mi rivolgo direttamente al partito di Zingaretti e Delrio per dire che oggi più che mai, invece di fuggire ancora una volta dal problema, deve riconoscere le proprie responsabilità politiche e discutere e parlare di questo tema, per prevenire ed evitare di fare come gli struzzi che mettono la testa sotto la sabbia". Lo afferma la deputata emiliana di Forza Italia, Benedetta Fiorini.

"Oggi - continua - non basta chiedere verità su Bibbiano, bisogna pretenderla. Nel 2017 il Comune di Reggio Emilia si è tanto prodigato per due convegni promossi dalla Onlus Hansel e Gretel, al centro dell'inchiesta Angeli e demoni, su temi come gli abusi sessuali sui minori. Perché oggi non organizza convegni a più voci per parlare dei fatti di Bibbiano invece di bocciare una proposta come uno striscione per chiedere verità? Al di là del piano giudiziario, la questione è anche politica, etica e morale, oltre che umana: la sinistra, da Reggio Emilia a Bibbiano, ha esaltato il sistema degli affidi della Val d'Enza come un modello da seguire, invece questo 'modello' ha consentito che minori fossero ingiustamente strappati alle loro rispettive famiglie naturali. Il problema è proprio questo, ovvero che il Pd ha lodato, e quindi avvalorato, un sistema che invece andava controllato e combattuto. Noi - conclude Fiorini - chiediamo chiarezza per l'intera comunità. Verità su Bibbiano. Convegni su Bibbiano", conclude.