Affidi illeciti, Ronzulli a Bonafede: non serve altro che buone leggi

Red/Mpd

Roma, 21 lug. (askanews) - "Eureka! Il Ministro della Giustizia ha finalmente deciso di rompere il silenzio su quanto emerso con l'inchiesta "Angeli e demoni" sulla questione degli affidi illeciti. Sconvolge però notare come abbia deciso di intervenire proponendo la sì utile ma certamente insufficiente "Squadra speciale di giustizia". Peccato si sia dimenticato di avere già a disposizione tutti i "ferri del mestiere" per risolvere una volta per tutte questo obbrobrio". Così Licia Ronzulli, presidente della commissione bicamerale per l'Infanzia e per l'Adolescenza, senatrice di Fi, in una nota.

"Le norme che disciplinano il sistema degli affidi - osserva - sono infatti inadeguate e risalgono in larga parte al secolo scorso. Per questa ragione chiediamo alla maggioranza non di perdere altro tempo con commissioni d'inchiesta o "dream team" che non cambiano niente, ma di approvare nuove norme che consentano ai genitori di difendersi dal "furto" dei loro figli e alle bambini e ai bambini di crescere con chi li ha generati se non sussistono motivazioni gravissime, di fermare il business degli affidi difendendo chi opera nel settore con correttezza e generosità. Noi di Forza Italia abbiamo depositato un disegno di legge proprio con questo scopo: lo mettiamo a disposizione della maggioranza nella speranza che possano fare presto".