Affidi illeciti, Ronzulli (Fi): stop a chiacchiere si discuta Ddl

Mpd

Roma, 21 lug. (askanews) - "Non so se mi fa più schifo il silenzio imbarazzato di alcuni sulle vicende di Bibbiano o l'uso strumentale, per fini propagandistici, dei bambini e dei genitori ai quali sono stati tolti. I magistrati indagano su 70 casi di altrettanti piccoli che potrebbero essere stati allontanati senza ragione. Chi ha sbagliato, pagherà: le pene dovranno essere severe e soprattutto certe. Però ora basta andare lì con il megafono e gli striscioni, fare video su Facebook sulla pelle di quei bambini: non è questo che ci chiedono né i piccoli né le famiglie dilaniate. Si può e si deve tenere alta l'attenzione raccontando i fatti ma devono seguire azioni concrete, svolgendo appieno il nostro compito di legislatori. Il problema degli affidi illeciti non può essere derubricato a una lotta che scade nella miseria tra destra e sinistra, tra 5Stelle e Pd. Si deve risolvere, punto. Ecco perché abbiamo presentato un disegno di legge che corregge e aggiorna la normativa, che può evitare che casi come questi si ripetano. La soluzione dunque c'è: si discuta subito il disegno di legge, lo si arricchisca con i contributi di tutti e si faccia presto. Altrimenti si fanno solo chiacchiere". Lo scrive su Facebook Licia Ronzulli, presidente commissione infanzia, che ha presentato una proposta di legge in materia di affidi per riformare la normativa vigente.