Affido minori, Bonaccini: noi per primi vogliamo la verità -4-

Red/Gtu

Roma, 28 ott. (askanews) - "Il mio - ha aggiunto Bonaccini - è un duplice auspicio. Che si accerti nel modo più approfondito e celere la verità dei fatti, e che, per quanto ci riguarda, dai lavori delle due Commissioni possano emergere indicazioni concrete per rafforzare la qualità e la sicurezza dei nostri servizi. Questo non significa conservare l'esistente, non toccare nulla o, peggio ancora, cambiare tutto perché nulla cambi, ma riconoscerne la qualità e al tempo stesso non esitare a intervenire con determinazione e tempestività laddove si verifichino ritardi, carenze, criticità".

"Spero che le altre istituzioni vogliano fare altrettanto, a partire dal governo e dal Parlamento fino agli Enti locali, perché tutti dobbiamo sentirci incalzati a non dare nulla per scontato e ad andare a verificare puntualmente quanto funziona bene e quanto presenta problemi. Stiamo parlando - ha concluso Bonmaccini - di bambini e famiglie, il bene più prezioso della comunità, l'ultima questione su cui la politica dovrebbe dividersi per la ricerca del consenso".

In Audizione, assieme al presidente Bonaccini, anche l'ex assessore regionale al Welfare, Elisabetta Gualmini, l'assessore al Bilancio, Emma Petitti, la direttrice generale Cura della persona, salute e welfare Kyriakoula Petropulacos.