Afghanistan, atterrati a Ciampino gli ultimi militari italiani

·1 minuto per la lettura
featured 1492075
featured 1492075

Ciampino, 1 set. (askanews) – Ha toccato il suolo con inusuale dolcezza all’aeroporto di Ciampino il Boeing KC-767A con a bordo gli ultimi militari italiani provenienti dall’Afghanistan. Sul velivolo dell’Aeronautica una sessantina di soldati, tra cui alcuni delle forze speciali, e 4 civili: 3 minori e un interprete.

Li ha accolti il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, che ha speso per loro parole di elogio, senza nascondere una certa amarezza per come sono andate le cose.

“Ciascuno di noi è orgoglioso di ciò che ha fatto il nostro paese in queste settimane: i numeri… quasi 5mila cittadini afgani trasferiti in Italia testimoniano l’impegno, il lavoro, la dedizione, la professionalità, il sacrificio che ciascuno di voi è stato chiamato a portare in questi giorni di lavoro e di impegno”. Ma credo che a fianco di questa soddisfazione, di questi sentimenti positivi, resti in ciascuno di noi, e penso ancora di più in ciascuno di voi, il rammarico, la costernazione per quelli che avremmo potuto evacuare se avessimo potuto continuare la nostra missione, le tante persone che cercavano nel nostro aiuto, e in quello degli altri Paesi presenti in aeroporto una possibilità per guardare con più speranza al futuro loro e delle loro famiglie”.

Il Boeing dell’aeronautica era stato preceduto di pochi minuti da un C130J partito da Kabul lo scorso 27 agosto che ha fatto uno scalo tecnico in Kuwait.

Poi l’ultimissimo capitolo dell’impegno ventennale delle Forze Armate italiane in Afghanistan.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli