Afghanistan: Boldrini, 'non legittimare talebani, il 25/11 in piazza per afghane'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 21 set. (Adnkronos) – “Una testimonianza lucida e puntuale. La rappresentante di Rawa, in collegamento dall’Afghanistan, la cui identità deve restare segreta per evidenti motivi di sicurezza, ha avanzato una richiesta fondamentale all’Europa e ai paesi occidentali. Una richiesta che mi trova d’accordo e che mi sono impegnata a riportare al Governo: la necessità di non legittimare politicamente il regime dei talebani”. Così Laura Boldrini, deputata del Pd e presidente del Comitato della Camera sui diritti umani nel mondo, che questa mattina ha audito una rappresentante dell’associazione RAWA – Revolutionary Association of the Women of Afghanistan (Associazione Rivoluzionaria delle Donne Afghane) insieme a Graziella Mascheroni, componente del Cisda (Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane).

“Per quanto riguarda la chiusura delle frontiere dei paesi confinanti – continua Boldrini- condivido la preoccupazione di Rawa e Cisda: la comunità internazionale deve fare pressione perché siano garantiti confini aperti e la possibilità di fuga a chi è in pericolo. L’Afghanistan non può diventare una prigione a cielo aperto. Nelle prossime settimane – conclude Boldrini- è indispensabile mantenere alta l’attenzione, sia sul piano politico che dell’opinioni pubblica, su quanto sta accadendo. Per questo ritengo importante sostenere le diverse manifestazioni che, in occasione del 25 novembre (Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne), verranno promosse a supporto delle afghane e dare un contributo anche alle raccolte di fondi in corso nel Paese”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli