Afghanistan, capo talebani: Usa e Isis uguali, attaccano i civili

Coa

Roma, 3 ott. (askanews) - Gli Stati Uniti e i membri del Gruppo dello Stato islamico "fanno lo stesso tipo di azioni militari, e collaborano fra loro" e le "differenze" con i talebani consistono nel fatto che "americani e Isis" attaccano "obiettivi civili". Ad affermarlo, in un'intervista a Repubblica, è Qadir Hekmat, uno dei massimi comandanti dei talebani, responsabile politico-militare per sette province del Nord dell'Afghanistan. I membri dell'Isis - precisa - "sono wahabiti, seguono l'influenza saudita. Di fatto hanno creato una nuova famiglia eretica, con l'aiuto degli ebrei e degli Stati Uniti, per dividere i musulmani. Ma le differenze sono soprattutto nelle operazioni. Noi non attacchiamo mai obiettivi civili, matrimoni, funerali. Americani e Isis, sì".

Secondo Hekmat, "se non fosse per le forze americane, che intervengono ogni volta per bombardarci quando accerchiamo gruppi di Isis-K, questi sarebbero stati spazzati via da tempo". "Si vede che gli Usa hanno bisogno di aiuto per i loro piani. Vogliono soltanto impadronirsi delle nostre risorse. Se veramente fossero arrivati esclusivamente per catturare Bin Laden, sarebbero andati in Pakistan", è il ragionamento del leader talebano.

Ma Islamabad - insiste Hekmat - "è un loro alleato stretto, tanto è vero che non gli hanno mai imposto sanzioni. E quando se ne andranno lasceranno tutte le attrezzature al Pakistan, che pure è la madre di tutti i terrorismi".(Segue)