Afghanistan: Della Vedova, 'serve esercito comune europeo'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 26 ago. (Adnkronos) – "Serve un esercito comune europeo per rafforzare la Nato, affiancando gli Stati Uniti. L’ostacolo per arrivare ad avere una difesa comune europea, con una diplomazia comune, è però tutto politico: invece di parlare della necessità e dell’opportunità di avere un sistema comune di difesa per un dialogo serio, franco e paritetico con gli Stati Uniti, l’Europa si sta dividendo sui poche migliaia di profughi afgani”. Lo ha detto a “Omnibus” su La7 il sottosegretario agli Affari Esteri e segretario di Più Europa, Benedetto Della Vedova.

“Più Europa – ha aggiunto – aveva nel suo programma per le europee la creazione di un esercito comune e ho fatto la mia prima campagna elettorale europea da militante nel 1994 con un libretto ‘Stati Uniti d’Europa subito’ sostenendo proprio la necessità di una politica estera e di difesa comune. E’ vero che a livello operativo e tecnologico c’è integrazione tra eserciti, ma sul piano decisionale, come abbiamo visto in Afghanistan, decidono gli americani perché sono la magna pars dell’esercito”, ha concluso Della Vedova.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli