Afghanistan: donne manifestano a Kabul, 'il silenzio del mondo è vergognoso'

·1 minuto per la lettura

Alcune decine di donne sono scese di nuovo in piazza oggi a Kabul per denunciare "il silenzio vergognoso del mondo" davanti all'oppressione talebana e ribadire il loro diritto all'istruzione e al lavoro. Lo hanno riferito diversi media locali su Twitter, pubblicando video della breve protesta.

"Siamo scese in piazza a Kabul per far sentire la nostra voce alla comunità internazionale. Abbiamo tanti problemi in Afghanistan e i talebani non ci hanno permesso di continuare la nostra protesta", ha dichiarato una delle donne che hanno preso parte alla manifestazione.

Le dimostranti - precisano i media - volevano incontrare Deborah Lyons, rappresentante speciale del segretario generale delle Nazioni Unite per l'Afghanistan, ma sono state fermate dalle forze talebane prima di raggiungere l'ufficio dell'Onu.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli