Afghanistan, Draghi al G7: "Concludere l'evacuazione in sicurezza entro il 31 agosto"

·1 minuto per la lettura

L'evoluzione della situazione in Afghanistan, gli aiuti umanitari, la gestione dei migranti e la lotta al terrorismo sono stati i punti al centro dell'intervento del Presidente del Consiglio Draghi, durante la riunione straordinaria del G7, in cui ha ringraziato "tutti coloro che stanno contribuendo ad assicurare il buon esito delle operazioni di evacuazione a Kabul, in particolare l'esercito americano, britannico e tedesco". L'obiettivo, ha detto Draghi, è riuscire a concludere in sicurezza queste operazioni entro fine agosto.

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi, nel corso del G7 sulla crisi in Afghanistan, ha rivolto un appello agli altri leader: "L'Italia reindirizzerà le risorse che erano destinate alle forze militari afghane verso gli aiuti umanitari. Chiedo a tutti voi di unirvi a questo impegno, compatibilmente con la situazione dei vostri Paesi".

Nel corso del G7 sulla crisi in Afghanistan, il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha spiegato che l'obiettivo è riuscire a concludere in sicurezza le operazioni di evacuazione a Kabul entro fine agosto. In merito, il premier ha sottolineato la necessità di "mantenere un canale di contatto anche dopo la scadenza del 31 agosto e la possibilità di transitare dall'Afghanistan in modo sicuro". "Inoltre", ha affermato Draghi, "dobbiamo assicurare - sin da subito - che le organizzazioni internazionali abbiano accesso all'Afghanistan anche dopo questa scadenza".

Nella lotta al terrorismo, aggiunge, "è fondamentale anche utilizzare tutte le leve diplomatiche e finanziarie a nostra disposizione". Ha, poi, ringraziato "tutti coloro che stanno contribuendo ad assicurare il buon esito delle operazioni di evacuazione a Kabul, in particolare l'esercito americano, britannico e tedesco".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli