Afghanistan: Draghi, 'si valuta con talebani possibilità corridoi per chi vuole andar via'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 12 ott. (Adnkronos) – "C'è una consapevolezza diffusa che c'è gente in Afghanistan che vuole uscire ed essere aiutata, ed è nostra responsabilità prendercene cura. Molti sono andati nei paesi vicini, e vanno rintracciati, perché non possono stare in quei paesi. È una realtà complicata, in gran movimento, ma l'impressione è che si voglia affrontare, non che si voglia evadere". Così il premier Mario Draghi, nel corso della conferenza stampa seguita al G20 straordinario sull'Afghanistan.

"Il governo italiano ha assicurato l'uscita dall'Afghanistan di circa 5mila persone – ha ricordato il presidente del Consiglio – Anche la Germania e il Regno Unito hanno fatto molto. Un'opera significativa, ma non è sufficiente, ci sono ancora molti collaboratori. Le Nazioni Unite stanno cercando di ottenere dal governo dei talebani, dal governo afghano, di organizzare dei corridoi" umanitari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli