Afghanistan, kamikaze vicino ambasciata russa a Kabul: almeno 8 morti

(Adnkronos) - Una potente esplosione provocata da un kamikaze è avvenuta nei pressi dell'ambasciata russa a Kabul. A riferirne sono i media locali. Secondo quanto riferito da alcune fonti che citano un testimone la deflagrazione sarebbe avvenuta davanti alla sede diplomatica dove un certo numero di cittadini afgani erano in fila per chiedere un visto. La tv satellitare al-Jazeera, citando fonti della sicurezza della capitale afghana da un anno di nuovo in mano ai Talebani, parla di almeno otto morti. Testimoni sul posto riferiscono invece di "molte vittime".

Intanto il ministero degli Esteri russo ha confermato che sono rimasti uccisi due dipendenti della rappresentanza diplomatica. "Due nostri colleghi sono morti nell'attacco alla nostra ambasciata - ha fatto sapere il ministero degli Esteri russo, come riporta l'agenzia Dpa - Ci sono vittime anche tra i cittadini afghani".

Un abitante della capitale afgana citato dalla Dpa ha spiegato che l'intera zona è stata chiusa dalle forze di sicurezza afgane, mentre le immagini riprese da emittenti locali mostravano l'arrivo sul posto delle ambulanze. Il quartiere colpito, Darulaman, è stato ripetutamente teatro di attacchi in passato. Al momento non ci sono state rivendicazioni.