Afghanistan, il generale Donahue ultimo soldato a lasciare Kabul

·1 minuto per la lettura

E' diventata virale in poche ore la foto del maggior generale Christopher Donahue, l'ultimo soldato americano a lasciare l'Afghanistan, twittata dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. L'immagine, che è già uno dei simboli di un'operazione durata 20 anni, è stata scattata di notte e mostra il comandante della 82ma divisione aviotrasportata (che fa parte del 18mo Corpo aviotrasportato con sede a Fort Bragg, nella Carolina del Nord) camminare da solo, con la sua arma nella mano destra, pronto a salire sull'aereo con sullo sfondo l'hangar dell'aeroporto di Kabul.

Donahue è quindi salito a bordo di un aereo C-17 poco prima della scadenza fissata dagli Stati Uniti per le evacuazioni. "E' stata una missione incredibilmente dura, piena di molteplici complessità, con minacce attive per tutto il tempo. Le nostre truppe hanno mostrato grinta, disciplina ed empatia", ha twittato il 18mo Corpo aviotrasportato commentando la foto del generale, inviato in Afghanistan ad agosto per proteggere lo scalo di Kabul.

Donahue - precisa 'Usa Today' - aveva precedentemente servito come assistente speciale del capo degli Stati maggiori riuniti e comandante della task force congiunta per le operazioni speciali-Afghanistan a sostegno dell' 'Operazione Sentinel'. Il generale ha partecipato a 17 missioni militari statunitensi in Afghanistan, Iraq, Siria, Nord Africa ed Europa orientale.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli